Logo inSegno Scuola informatica Bologna

inSegno

Via Longhena 15/A, 40139 Bologna
tel. 051 188 99 318
mail: info@in-segno.it

Alcuni suggerimenti per migliorare la ricerca su Google

Google è il motore di ricerca più utilizzato al mondo, ma a volte non riusciamo a trovare quello che desideriamo. Vediamo come migliorare la ricerca.

Di motori di ricerca ce ne sono tanti, ma gli italiani preferiscono Google. Sarà per la grafica minimale o per il Doodle (il logo che si anima in ricorrenza di anniversari o di una festività, evitandoci di farci fare brutte figure nel caso ce ne fossimo dimenticati…).

Il motore di ricerca di Mountain View ci viene in aiuto ogni volta che abbiamo bisogno di una risposta a una domanda. Per fornirciquesto servizio, Google deve gestire una fonte di informazioni illimitata; come riesce a farlo? Senza entrare troppo nello specifico, possiamo dire che, ogni volta che facciamo una ricerca, Google assegna alle pagine web un punteggio determinato da vari fattori, come la pertinenza del testo da cercare con i siti mostrati e l’affidabilità della pagina stessa. Questo porta a risultati accettabili.

Escludere un termine dalla ricerca

A volte però non abbiamo la risposta che cercavamo. Un esempio è proprio la parola inSegno: se proviamo a scriverla su Google quello che ci viene restituito sono le pagine web dedicate all’attore Pino Insegno, che di certo non lavora da noi, seguite da altre pagine contenenti questa parola. Quindi per riuscire a trovare la pagina di inSegno dobbiamo digitare insegno –pino. In questo modo Google esclude la parola posta dopo il trattino; nel caso dovessimo escludere più parole, basta mettere il trattino dopo ogni parola, per esempio: seconda -guerra -mondiale.

Uso delle virgolette e dell’asterisco

Google ha tanti altri sistemi per migliorare la ricerca, come l’inserimento di un testo tra due virgolette; in questo modo si può trovare un insieme di parole esatte in sequenza in una pagina web, come ad esempio “Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno”. In questo modo si escludono tutti i risultati che non contengono i termini inseriti tra le due virgolette. Questo tipo di ricerca è utile per trovare informazioni precise riguardo per esempio indirizzi, persone, testi di canzoni o titoli di libri.

Ci può capitare di non riuscire a trovare una citazione perché non ricordiamo la frase per intero, in questo possiamo usare l’asterisco; per esempio digitando casa dolce *, Google completerà automaticamente la ricerca restituendoci casa dolce casa.

Tipi di file, date e conversione di valuta

Un altro tipo di ricerca molto utilizzata è quella per il tipo di file, ad esempio se vogliamo che i risultati restituiti siano solo dei pdf dobbiamo scrivere filetype:pdf prima del testo da cercare, per esempio filetype:pdf Divina Commedia.  I risultati saranno solo i pdf che contengono al loro interno le parole Divina Commedia.

Inoltre, un altro sistema di affinamento della ricerca è quello dei puntini di sospensione tra due date. Se per esempio digitiamo guerra 1915..1917, avremmo tutte le informazioni sulle guerre comprese unicamente in quel periodo.

Non tutti i sistemi di ricerca di Google richiedono l’uso di simboli. Ad esempio, se vogliamo fare una conversione di valuta basta digitare 50 euro in sterline per avere il valore attuale della moneta. O ancora, per fare una semplice operazione, è sufficiente scriverla e Google ci darà il risultato , come per esempio: 127*78 o 137-27%.

Inoltre…

Con gli anni Google ha realizzato anche nuovi motori di ricerca come scholar.google.it, ottimo per gli studenti perché la ricerca riguarda solol’ambito accademico i libri i testi  le citazioni, ecc…

Questi sono solo alcuni strumenti rispetto a quelli che il motore di ricerca ci offre. In pratica Google è una fonte sterminata di informazioni, sta a noi saperle cercare

Resta sempre informato sulle nostre Promozioni, gli Sconti e le date dei Corsi in partenza!

Iscriviti Ora alla Newsletter gratuita di inSegno! 

Grazie per esserti iscritto alla nostra Newsletter!